polizia_penitenziaria
Cronaca
La denuncia di Leo Beneduci Segretario Generale dell’O.S.A.P.P.

Torino: agente salva detenuta dal suicidio

La donna, con problemi psichiatrici, stava per impiccarsi

Nella giornata di ieri, un’agente della Polizia Penitenziaria del carcere femminile di Torino ha salvato una detenuta straniera da un tentativo di suicidio, che ha provato a togliersi la vita impiccarsi con un cappio rudimentale legato alla finestra della cella.

Il fatto si è verificato nella seconda sezione del padiglione femminile dove sono ristrette detenute con gravi problemi psichiatrici; una sezione difficile dove le agenti hanno molte  difficoltà a gestirle le detenute, in quanto non esiste un presidio psichiatrico permanente e, le stesse agenti, non sono preparate per la gestione di detenute affette da problemi psichiatrici.

Nonostante ciò, una delle agenti in servizio ieri non ha esitato ed è intervenuta per salvare la vita alla detenuta prendendola di peso e tirandola in salvo, fratturandosi nel frattempo il dito medio mano sx come certificato dal pronto soccorso dell’Ospedale Maria Vittoria di Torino dove è stata accompagnata per le necessarie cure e dove veniva dimessa con giorni 20 di prognosi.

L’episodio è stato segnalato da Leo Beneduci Segretario Generale dell’O.S.A.P.P. (Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria), che in una nota ribadisce l’esigenza che i detenuti affetti da tali patologie psichiatriche non possono stare in carcere poiché la polizia penitenziaria non possiede formazione adeguata per la gestione delle stesse. Secondo Beneduci, la situazione della sezione femminile di Torino merita urgenti correttivi prima tra tutti istituire un presidio sanitario permanente non più rinviabile in considerazione del fatto che la situazione sta divenendo giorno dopo giorno sempre più esplosiva e ad averne la peggio è sempre la polizia penitenziaria.

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo