Sconterà 2 anni e 8 mesi in carcere

Topo d’appartamento nella trappola dei carabinieri: arrestato e condannato

L'uomo, in compagnia di un complice (riuscito a fuggire), stava rubando nella casa di un 46enne che è riuscito a dare l'allarme

Peruviano 30enne in manette a Torino: l'uomo è stato trovato dai carabinieri in possesso di una pistola con matricola abrasa e svariate munizioni (foto di repertorio).

Topo d’appartamento nella rete dei carabinieri. E’ successo a Tonengo, frazione del Comune di Mazzè, dove i militari del nucleo radiomobile di Chivasso hanno ammanettato, con l’accusa di furto aggravato, un albanese di 57 anni, senza fissa dimora. L’uomo è stato bloccato praticamente con le mani nel sacco. In compagnia di un complice, riuscito a fuggire (e non ancora identificato), era entrato nell’abitazione di un 46enne con l’intento di rubargli portafogli e borsello.

LA VITTIMA DEL COLPO LANCIA L’ALLARME
La vittima del colpo era in casa quando la coppia balordi è entrata in azione. E’ stata lei a dare l’allarme chiamando il 112. In men che non si dica, una gazzella dell’Arma è stata inviata sul posto e i carabinieri sono riusciti a bloccare il 57enne prima che questi riuscisse a dileguarsi. Il malvivente è stato giudicato con il rito direttissimo e condannato a 2 anni e 8 mesi. Pena che sconterà in carcere dove i carabinieri lo hanno accompagnato.

 

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single