titita
Libri
IL RITORNO

Titita, l’avventura di diventare grandi nell’isola di Maiorca nella guerra civile

Dal 20 gennaio, la nuova edizione di Fabrizia Ramondino

Titita è una bambina vivace e curiosa che, a causa della carriera diplomatica del padre, si trova a trascorrere gli anni dell’infanzia nell’isola di Maiorca. È il 1937, la Spagna sta facendo i conti con la guerra civile mentre un conflitto mondiale senza precedenti si annuncia all’orizzonte. Ma dentro la bolla colorata e piena di sole che è Maiorca, Titita trascorre i suoi anni di bambina e vive la sua personalissima guerra, un continuo scontro-incontro con se stessa e con ciò che la circonda, facendosi guidare dalla sua immensa voracità per comprendere questa strana vita, complicata ma affascinante. I giochi con il fratello Carlito, gli insegnamenti dell’adorata balia Dida, i momenti di tenerezza con il padre, l’incomprensibile mondo degli adulti, gli abitanti locali e le loro stranezze: Titita scopre mondi nuovi ogni giorno ed è sempre in prima linea, pronta a conquistarli.

Con “Guerra di infanzia e di Spagna” (Fazi, 18,50 euro) torna in libreria una delle autrici più importanti del Novecento italiano, amata da scrittrici come Elsa Morante, Anna Maria Ortese e Natalia Ginzburg. Fabrizia Ramondino è stata in grado di mescolare in maniera ipnotica storia, finzione e autobiografia, scavando nell’intimità e nei conflitti interiori delle sue protagoniste.

GUERRA DI INFANZIA E DI SPAGNA
Autore: Fabrizia Ramondino
Editore: Fazi
Genere: Romanzo
Prezzo: 18,50 euro

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo