(foto depositphotos).
Cronaca
E’ ACCADUTO ALLE PORTE DI NOVARA

Tir con targa russa dato alle fiamme. Indagano i carabinieri

Nel tentativo di spegnere l’incendio un camionista di 46 anni, bielorusso, è rimasto ustionato ad un braccio

Un tir con targa russa è stato dato alle fiamme. E’ accaduto la sera di Pasqua nell’area industriale di San Pietro Mosezzo, alle porte di Novara. Nel tentativo di spegnere l’incendio un camionista di 46 anni, di nazionalità bielorussa, ha riportato una leggera ustione ad un braccio. Sull’episodio indagano i carabinieri del locale comando stazione. A quanto pare il rogo, divampate intorno alle 22, sarebbe di natura dolosa. A pochi passi dal camion, infatti, è stata trovata una bottiglia incendiaria innescata.

IL RACCONTO DEL CAMIONISTA
Il camionista ha raccontato di essere stato minacciato qualche ora prima da un’automobilista di nazionalità ucraina, che si è poi dileguato dopo aver indicato la targa russa. Al momento non si esclude alcuna ipotesi sull’accaduto.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo