RonaldoFamiglia
Sport
LE REAZIONI Il risveglio di Torino dopo l’addio di Cristiano

Tifosi freddi con CR7: «Se voleva andare via poteva farlo prima…» [FOTO]

Ronaldo saluta la Juve, ma i supporters non si disperano. E in attacco sognano Kane o Gabriel Jesus, bocciato Icardi

Il Re se n’è andato, ma quello che è stato il “suo” popolo, per ben tre anni, l’ha presa con filosofia, senza strapparsi i capelli. Questa sera, alle 20.45, la Juve sfiderà l’Empoli allo Stadium, e per la prima volta non ci sarà Cristiano Ronaldo che ieri ha lasciato Torino. Lacrime e disperazione? Assolutamente no, almeno a sentire i supporters bianconeri in fila, sotto il sole, davanti al J Museum.

«Era nell’aria l’addio di Ronaldo – ammette Maurizio, che staserà andrà alla partita e forse non si aspettava questa “sorpresa” -, anche se un po’ ho sperato che rimanesse. Chi vorrei come sostituto? Mi piacerebbe molto Harry Kane». Cioè il bomber del Tottenham e inglese, sogno ai limiti dell’impossibile però. Eppure, il mercato chiude a giorni e, vista la partenza di CR7, la Juve dovrà per forza trovare un sostituto in attacco. Va detto anche che ingaggiare un altro bomber capace, come Ronaldo, di segnare 101 gol in 134 partite, sarà davvero durissima. Ma questo pensiero non sembra far perdere il sonno ai tifosi, che evidentemente si aspettavano l’addio del fenomeno.

«I giocatori passano, la Juve resta – è la massima di Antonio, anche lui in coda per entrare al museo bianconero -. Tenersi un giocatore che non è contento di rimanere è un danno per lo spogliatoio. Certo, Ronaldo poteva anche dirlo prima che voleva andarsene dalla Juve». Dunque, non aspettare gli ultimissimi giorni del calciomercato per annunciare l’addio, come invece è successo. L’ultima apparizione del fuoriclasse portoghese è stata, quindi, la partita di domenica a Udine con un gol annullato dal Var nel recupero. Per il tifoso Antonio, meglio Moise Kean di Mauro Icardi, come sostituto di Ronaldo: «Kean è già stato qui e conosce bene l’ambiente della Juve, Icardi invece mi convince meno perché sarebbe difficile da gestire caratterialmente».

Anche Dalia, che arriva dal Perù e tra i giocatori bianconeri ha un debole per Juan Cuadrado, boccia l’eventuale acquisto di Icardi: «Meglio Gabriel Jesus, Icardi non mi piace». E su Ronaldo dice questo: «Io il suo addio me lo aspettavo, se ne parlava già da un paio di mesi, non sono sorpresa». Filippo, arrivato da Cecina, un paese provincia di Livorno, questa sera sarà anche lui tra i fortunati spettatori che assisteranno a Juve-Empoli. È qui con mamma e papà e la squadra bianconera allo Stadium la vedrà per la prima volta. Ma non potrà fare il tifo per Ronaldo o urlare il suo nome in caso di gol.

E ammette: «Il suo comportamento mi ha un po’ deluso. Speravo che non se ne andasse proprio ora che sta finendo il mercato, per dare più possibilità alla Juve di sostituirlo degnamente. Chi vorrei come attaccante al suo posto? Forse Gabriel Jesus, ma non so se il Manchester City è disposto a cederlo adesso. Secondo me – ride – alla fine arriva Scamacca». Dopo le parole dei tifosi “normali”, l’addio clamoroso del campione portoghese è stato commentato anche da un bianconero “vip”, Lapo Elkann: «Ciao Cristiano, buona fortuna. È il momento di salutare un amico e un campione», ha scritto sui suoi profili social il rampollo di casa Agnelli. E ancora: «Avere avuto il più grande attaccante dell’era moderna è stato un privilegio»

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo