Isis: inchiesta a Torino, arrestati tre tunisini
Cronaca
“Era inserito in un circuito relazionale con esponenti della Jihad”

TERRORISMO. Il tunisino espulso stava per trasferirsi in Francia. Aveva contatti con un noto terrorista jihadista

La Questura di Novara fa sapere che le indagini nei suoi confronti sono iniziate lo scorso febbraio

Stava per trasferirsi in Francia Tijani Khabir, il tunisino di 53 anni che è stato espulso ieri dall’Italia per motivi di sicurezza.

La Questura di Novara fa sapere che le indagini nei suoi confronti sono iniziate lo scorso febbraio. “Era inserito in un vasto circuito relazionale in questa e in altre province con soggetti noti per aver assunto posizioni radicali in favore del Jihad, tra cui un connazionale, all’epoca residente in questa provincia, già colpito nel 2015 da analogo provvedimento di espulsione”

Le indagini hanno permesso di evidenziare i legami tra Khabir e un “noto terrorista jihadista, veterano dei conflitti nella ex-Jugoslavia e in Afghanistan ed appartenente alle compagini di Al Qaeda nel Magreb islamico” deceduto durante un conflitto a fuoco nel 2011.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo