pistola ferimento
News
Voleva i soldi. Alla fine si si è accontentato di tre smartphone

Terrore al Valentino, cinque ragazze minacciate e rapinate: “Ci ha puntato la pistola alla testa”

Le giovani, tutte studentesse del “Majorana” di Moncalieri, hanno raccontato di essere state bloccate per alcuni minuti da un uomo incappucciato

Terrore al Valentino. Un rapinatore ha bloccato e rapinato cinque ragazze appena uscite da un ristorante dove avevano preso parte ad una festa di compleanno. A quanto pare, il malvivente era incappucciato e armato di pistola. L’uomo, che sembra parlasse un italiano corretto (ma non si esclude possa essere straniero), non avrebbe esitato a minacciare le vittime puntandogli contro l’arma (a una, in particolare, le avrebbe appoggiato la pistola alla testa urlandole di “stare zitta”).

LE VITTIME SONO TUTTE GIOVANISSIME
Le giovani, tutte tra i 18 e i 17 anni, residenti a Nichelino e Cambiano, studentesse del “Majorana” di Moncalieri, hanno denunciato tutto ai carabinieri di Nichelino che ora stanno cercando di fare luce sull’accaduto.

PRESE IN OSTAGGIO PER ALCUNI MINUTI
Secondo la loro versione, il balordo le avrebbe letteralmente tenute in ostaggio per alcuni minuti pretendendo da loro tutti i soldi che avevano addosso. Alla fine si sarebbe “accontentato” di tre smartphone prima di dileguarsi. Secondo la descrizione fornita dalle cinque studentesse ai militari dell’Arma, l’incappucciato potrebbe avere un’età compresa tra i 40 e i 50 anni. Quando è entrato in azione indossava un giubbotto scuro.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo