Leggero malore per un agente

Tentata rivolta al Cpr di Torino, in fumo 30 posti letto

Tensioni tra i migranti in attesa di espulsione, quattro le stanze da cui sono scaturite le fiamme

Nuova rivolta al Cpr di Torino (foto di repertorio).

Tentata rivolta al Cpr di Torino. Alcuni migranti ospiti del centro di permanenza e rimpatrio di corso Brunelleschi, in attesa di espulsione, hanno appiccato fuoco a materassi e masserizie, provocando un incendio che ha distrutto più di trenta posti letto.

Quattro le aree interessate dalle tensioni. Nessuna persona è rimasta ferita o intossicata, ma solo grazie al tempestivo intervento di polizia e vigili del fuoco, che hanno spento in breve le fiamme. Solo un agente è stato colto da un lieve malore ed è stato medicato nell’infermeria interna della struttura.

All’esterno della recinzione si sono radunati alcuni manifestanti, una ventina in tutto, riconducibili a gruppi anarchici. Già nei mesi scorsi il Cpr di Torino, uno dei centri di rimpatrio più importanti d’Italia, era stato interessato da incidenti. In totale può ospitare 200 persone e al momento è occupato da 160.

+++ULTERIORI AGGIORNAMENTI SUL GIORNALE IN EDICOLA OGGI+++
CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single