Arrestato il trafficante di droga Salvatore Trimboli
News
Doveva scontare 9 anni di carcere

L’OPERAZIONE. Tenta la fuga dopo la condanna: acciuffato trafficante di droga

In manette Salvatore Trimboli: è stato preso a un distribuzione di benzina. E’ il fratello di un collaboratore di giustizia considerato un uomo d’oro della ‘ndrangheta

Torino. Tenta la fuga per scampare all’arresto, ma la polizia riesce a bloccarlo a bordo della sua auto proprio mentre era sul punto di far perdere le proprie tracce. In manette è finito Salvatore Trimboli, per cui era stata emessa una condanna a 9 anni e mezzo di carcere, oltre a una multa da 60mila euro, per detenzione di ingenti quantità di stupefacenti ai fini di spaccio. Trimboli è anche il fratello di un collaboratore di giustizia ed è ritenuto un grosso trafficante vicino ad ambienti criminali della cosca calabrese Cua Rizieri.

ARRESTO DI SPICCO. Il 58enne, nato in Argentina nel 1959, residente ad Alessandria ma domiciliato a Torino, è stato acciuffato nei pressi di un distributore di carburante in via Paolo Veronesi, grazie all’attività investigativa degli agenti della squadra mobile di Torino e di Alessandria. L’uomo si era allontanato dal suo appartamento lo scorso 17 gennaio, ovvero quando la Cassazione si era pronunciata sul ricorso contro la sentenza di condanna. Il fratello, Domenico, anche conosciuto come “Pasquale”, è considerato un uomo d’oro della ‘ndrangheta, che trafficava cocaina anche con la Colombia.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo