I mobili rotti dal muratore
Cronaca
Video 
L’episodio a Moncalieri

Tenta di estorcere soldi al titolare di un’impresa di pompe funebri: muratore arrestato dai carabinieri [IL VIDEO]

Al rifiuto dell’imprenditore lo ha prima minacciato e poi aggredito. Infine ha rotto i mobili e la vetrina dell’agenzia
Video 
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Ha spaccato i mobili e la vetrina di un’agenzia di pompe funebri perché, a suo dire, il titolare era in debito con lui di 500 euro. E’ accaduto a Moncalieri, nell’hinterland torinese. L’uomo, un giovane muratore di 24 anni, preteso dall’esercente la restituzione di quei soldi ma, di fronte al rifiuto del titolare, lo ha prima minacciato di morte e poi aggredito fisicamente.

ROMPE ARREDI E VETRINA
Prima di lasciare il locale, il 24enne è passato alle vie di fatto, danneggiando diversi componenti di arredo dell’impresa di pompe funebri oltre alla vetrina dell’agenzia.

LA VITTIMA CHIAMA IL 112
La vittima ha chiamato il 112 e l’immediato intervento dei carabinieri della locale compagnia dell’Arma ha permesso di bloccare l’aggressore poco distante dal negozio.

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo