Foto dalla pagina Facebook di Valentina Sganga
News
IL FATTO

Tensione a Porta Palazzo: 5 Stelle aggrediti da anarchici. Appendino: “No a intimidazioni e violenze”

La sindaca: “Minacce, urla e tentativi di rimuovere il banchetto fisicamente”. Sganga: “Non ci arrendiamo”

Momenti di tensione si sono registrati, questa mattina, a Porta Palazzo, dove un gruppetto di anarchici ha contestato consiglieri e attivisti del Movimento 5 Stelle presenti sul posto con un banchetto per incontrare e confrontarsi con i cittadini.

“Oggi a Porta Palazzo siamo contestati, in modo un po’ aggressivo da chi dice, più a parole che nei modi, di battersi contro la speculazione e le trasformazioni del quartiere – ha scritto su Facebook Valentina Sganga, capogruppo M5s al Comune di Torino -. Sono temi che sentiamo vicini e per questo, al di là delle legittime contestazioni, abbiamo ascoltato loro, così come tutti gli altri cittadini. Noi siamo in piazza per raccontare il lavoro che stiamo portando avanti e confrontarci, pacificamente, con tutti, anche con chi non è d’accordo con noi. A differenza di altri continuiamo a essere prima di tutto cittadini che vogliono cambiare la società e migliorare Torino. Non ci tiriamo indietro nemmeno di fronte a chi vorrebbe impedirci di far sentire la nostra voce”.

“La nostra presenza nei quartieri con banchetti ed eventi del Movimento continuerà – assicura Sganga -.Ci è stato insegnato a non arrenderci e non intendiamo iniziare adesso. Grazie a tutti coloro che tra noi, con pazienza e ascolto, resistono”.

Sulla questione è intervenuta anche la sindaca di Torino, Chiara Appendino: “Stamattina uno dei banchetti che consiglieri e attivisti del Movimento 5 Stelle organizzano nelle piazze per confrontarsi con i cittadini è stato aggredito da un gruppo di anarchici legati all’ex asilo di via Alessandria, liberato dopo un’occupazione durata 25 anni. Ci sono state minacce, urla, tentativi di rimuovere il banchetto fisicamente. Tutto questo a Porta Palazzo, quartiere che, con lavoro e investimenti congiunti, si sta riqualificando”.

“La Politica si fa con gli argomenti, con le idee e con i fatti – aggiunge -. Siamo sempre stati disponibili ad ascoltare tutte e tutti ma mai, in nessun caso, accetteremo intimidazioni, violenze o rappresaglie. Esprimo la mia vicinanza alla Capogruppo Sganga e alle persone coinvolte nel vergognoso episodio di stamane”.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo