IL CASO

Il temolo a rischio di estinzione: vive solo nel Pellice e nel Sesia

Del pesce resistono solo più pochi esemplari. L’appello: «Aiutateci a salvarlo»

Un tempo era un pesce molto diffuso in Piemonte, ora rischia l’estinzione per “colpa” dei cormorani, tanto che si trovano solo più pochi esemplari nel Pinerolese e nel Vercellese. E, a fine 2020, l’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (Iucn) ha inserito il temolo autoctono del bacino adriatico nella cosiddetta “red list”, ovvero l’elenco delle specie animali considerate a “fortissimo rischio/in pericolo critico”, dopo questo gradino c’è solo più l’estinzione in natura.

Attualmente esistono solo più due popolazioni, una nel fiume Sesia, nel Vercellese, l’altra alla confluenza tra fiume Po e torrente Pellice, nella pianura Pinerolese (per la precisione i due corsi d’acqua si incontrano nelle campagne di Pancalieri).

CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single