Il Regio di Torino
Spettacolo Tempo Libero
Tutte le info

Teatro Regio, il 4 febbraio nuovo appuntamento con La Bohème: poi tocca a Riccardo Muti

Dopo il pasticcio dello streaming saltato, arrivano le scuse del commissario straordinario Purchia. Ricco il programma per i prossimi due mesi

“Siamo spiacenti e mortificati per quanto accaduto ieri sera – dice Rosanna Purchia, commissario straordinario del Teatro RegioLa bohème non è potuta andare in streaming per una imprevedibile causa tecnica che ha mandato fuori uso la piattaforma di Top-IX, nonostante fosse stata più volte testata. Questa produzione è senza dubbio travagliata, bloccata a marzo dal lockdown e ieri sera da un macchinario che ha smesso improvvisamente di funzionare”.

“Ci dispiace moltissimo per quanto accaduto e ci auguriamo che tutti vogliano accettare le nostre scuse, continuando a concederci la fiducia. L’opera in forma scenica, che con coraggio e un lavoro enorme di tutto il Teatro, eravamo pronti a condividere con voi ieri sera, riveste un valore immenso per il Regio e per questo motivo – assicura Purchia – non ci arrendiamo e abbiamo riprogrammato lo streaming dell’opera giovedì 4 febbraio, data a partire dalla quale inizieremo un nuovo appuntamento con la musica online”.

Per il nuovo appuntamento con La bohème giovedì 4 febbraio alle ore 20 sarà ovviamente valido il biglietto già in possesso, biglietto che potrà essere utilizzato per sette giorni a partire dal primo accesso. Sul podio dell’Orchestra e del Coro del Regio c’è il maestro Daniel Oren, il nuovo allestimento, con la regia di Paolo Gavazzeni e Piero Maranghi, le scene a cura di Leila Fteita e i costumi a cura di Nicoletta Ceccolini, riprende fedelmente i celeberrimi bozzetti che realizzò Adolf Hohenstein per la prima assoluta al Regio del 1896 (custoditi da ©Archivio Storico Ricordi). Il Coro è istruito da Andrea Secchi. La produzione è realizzata con il sostegno di Italgas, Socio Fondatore del Teatro Regio.

CONSORZIO TOP IX, IL COMUNICATO: “DISPIACIUTI DI AVER MESSO IN CATTIVA LUCE IL TEATRO REGIO IN UN MOMENTO TANTO DELICATO”

“Il Consorzio TOP-IX, che da novembre gestisce attraverso la propria piattaforma gli streaming del Teatro Regio, intende esprimere il suo profondo dispiacere per il problema tecnico che ieri sera ha impedito la messa in onda della Bohème. Al momento dell’accesso alla pagina dedicata alla trasmissione dell’opera di Puccini, la piattaforma ha creato dei rallentamenti nel procedimento di autenticazione, bloccando il player. Individuato e risolto il problema, stiamo svolgendo test massicci per escludere ogni possibile problema in vista della proiezione del 4 febbraio”, si legge nel comunicato diffuso dal Consorzio.

“Al di là di ogni aspetto tecnico, desidero esprimere il mio enorme dispiacere per aver messo, anche solo indirettamente, in cattiva luce il Teatro Regio, in un momento tanto delicato», commenta Andrea Casalegno, Direttore Tecnico del Consorzio TOP-IX. Alle scuse al Teatro Regio si aggiungono quelle nei confronti degli spettatori che nella serata di ieri non sono riusciti a godersi lo splendido allestimento realizzato per i 125° anniversario della Bohème“.

AL VIA I GIOVEDÌ, DEL REGIO, IN STREAMING CON RICCARDO MUTI E I GIOVANI DIRETTORI 

Rosanna Purchia Commissario straordinario del Teatro Regio aggiunge: “Noi proseguiamo con tenacia, passione e coraggio perché la nostra musica raggiunga tutti voi, nelle vostre case, e arrivi dritta ai vostri cuori. Continuiamo a lavorare e a creare, forti del vostro sostegno, che non mancate di manifestarci in ogni occasione e con ogni mezzo e, nell’attesa di potervi accogliere nella sala del Teatro, vi dedichiamo i Giovedì del Regio.

La musica del Teatro Regio prosegue, infatti, ancora in streaming – il giovedì alle ore 20 – nei mesi di febbraio e marzo, con grandi appuntamenti che non si possono mancare.  “È con grande emozione che abbiamo accolto il Maestro Riccardo Muti, giunto in questi giorni al Regio, per le prove del Così fan tutte”, recita la nota stampa del teatro. “Una sensazione di ritorno alla vita che speriamo di riuscire a comunicarvi attraverso il nostro lavoro. Le sale prova che risuonano della musica e del canto degli artisti, i direttori che tornano al Regio dopo mesi di assenza e che a malapena nascondono la trepidazione di tornare sul podio a dirigere. È pura gioia ritrovarsi, insieme a Daniele Rustioni e Antonello Manacorda, giovani direttori che ritornano sul podio dell’Orchestra e del Coro del Regio”.

Giovedì 18 febbraio alle ore 20 va in streaming il Concerto diretto da Daniele Rustioni. Il programma è tutto dedicato a Ludwig van Beethoven con l’Orchestra e il Coro Teatro Regio Torino, quest’ultimo istruito dal maestro Andrea Secchi. Si inizia con l’Ouverture Le creature di Prometeo in re maggiore op. 43a e chiude il concerto la Sinfonia n. 3 in mi bemolle maggiore op. 55 Eroica; nella parte centrale, un brano di rara esecuzione: la cantata Calma di mare e viaggio felice in re maggiore per coro e orchestra op. 112. “L’Eroica è dedicata a tutti noi e a tutti voi – racconta Daniele Rustioni – siamo un po’ tutti eroi dei nostri tempi. Noi continuiamo a fare musica e, seppur con difficoltà, portiamo l’arte nelle case del nostro pubblico, che tenacemente ci segue in questo periodo così complesso”. I biglietti per assistere al concerto sono in vendita al costo di € 5. Il biglietto è valido per lo streaming del 18 febbraio ore 20 e può essere utilizzato anche per gli accessi on demand.

Giovedì 11 marzo alle ore 20  va online Così fan tutte di Wolfgang Amadeus Mozart con l’Orchestra e Coro Teatro Regio Torino diretti dal Maestro Riccardo Muti, per la prima volta al Teatro Regio. Chiara Muti firma la regia di questa coproduzione del 2018 tra il Teatro San Carlo di Napoli e la Wiener Staatsoper. Il sestetto tutto italiano dei protagonisti è composto da Eleonora BurattoPaola GardinaAlessandro LuongoGiovanni SalaFrancesca Di Sauro e Marco Filippo Romano. Per il Maestro Muti, quest’opera è “un universo misterioso e colmo di ambivalenze, proiettato verso una fine disincantata e cinica”; dal suo canto, la regista interpreta il libretto di Da Ponte come “un testo metafisico sulla questione profonda dell’Io in rapporto all’altro”.

Le scene sono di Leila Fteita, i costumi di Alessandro Lai. La trasmissione in streaming dell’opera è gratuita ed è resa possibile grazie a RMMusic (www.riccardomutimusic.com), società che detiene i diritti di registrazione e immagine di Riccardo Muti. La produzione si avvale del contributo di Reale Mutua, Socio Fondatore del Teatro Regio. Mozart scrisse questo capolavoro, quintessenza del teatro musicale, nel 1790, ultimo titolo della celebre trilogia Mozart-Da Ponte. Un lavoro in cui l’ambivalenza è continua, esplicitata nel libretto o sottintesa nella musica. Un’opera sfaccettata, così com’è la vita. E di fatto i protagonisti, Ferrando e Guglielmo, due ufficiali intenti a saggiare la fedeltà delle loro amate Fiordiligi e Dorabella, sono veri e propri ‘tipi’ di una commedia umana immersa nel gioco degli equivoci. Lo streaming di Così fan tutte è gratuito e resterà disponibile on-demand fino al 30 settembre 2021.

Giovedì 18 marzo alle ore 20 appuntamento con il Concerto straordinario diretto da Riccardo Muti. L’Orchestra e il Coro del Teatro Regio Torino sono impegnati in un meraviglioso programma dedicato a Giuseppe Verdi con la Sinfonia da Giovanna d’Arco e Stabat Mater e Te Deum da Quattro pezzi sacri per coro e orchestra. Il Coro Teatro Regio Torino è preparato dal Maestro Andrea Secchi. Il concerto si avvale del contributo di Reale Mutua, Socio Fondatore del Teatro Regio. I biglietti per assistere al concerto sono in vendita al costo di € 3I biglietti saranno validi fino al 30 settembre 2021 per la visione on demand.  

Giovedì 25 marzo alle ore 20 è la volta del Concerto diretto da Antonello Manacorda ancora con l’Orchestra e il Coro Teatro Regio Torino. Ludwig van Beethoven è il protagonista di questo appuntamento che prevede: l’Ouverture in do minore op. 62 da Coriolano, l’Ouverture in fa minore op. 84 da Egmont, la Fantasia corale in do minore per pianoforte, soli coro e orchestra op. 80 e la Sinfonia n. 7 in la maggiore op. 92.
biglietti, in vendita a € 5, sono validi per lo streaming del 25 marzo ore 20 e possono essere utilizzati anche successivamente on demand.

Tutti i biglietti per assistere ai concerti sono in vendita a partire dal 9 febbraio sul sito del Teatro Regio.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo