TavTunnel
Economia
Tra il 2023 e il 2024 le prossime tappe

Tav Torino-Lione, completati i primi 10,5 chilometri del tunnel di base

Terminato lo scavo tra Saint-Martin-la-Porte e La Praz, in Francia

L’annuncio, sospirato e attesissimo, è arrivato alle 10.44. L’ultimo diaframma è caduto, i primi dieci chilometri e mezzo del tunnel di base della linea ad alta velocità Torino-Lione (Tav) sono completati. C’è voluto un anno e mezzo, ora i 1500 metri necessari al completamento della galleria geognostica tra Saint-Martin-la-Porte e La Praz, in Francia, sono stati finalmente ultimati. Una marcia a tappe tutt’altro che forzate, visto che la velocità di scavo si è assestata sui 60 centimetri al giorno.

Applausi e lacrime di commozione hanno salutato la caduta dell’ultimo pezzettino di diaframma. I tempi perché nel 2032 su questa linea possano circolare i treni ad alta velocità sono stati rispettati. Adesso c’è da mettersi al lavoro per gli scavi della canna nord e per il proseguimento di quella sud. I primi colpi di piccone nella primavera del 2023, per i tre cantieri sul lato italiano il via è previsto un anno più tardi, nella primavera del 2024.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo