Industriali
News
LA MISSIONE

Tav, la Torino del “sì” bussa a Palazzo Chigi: “L’opera non va fermata”

In tredici all’incontro con Conte, Di Maio e Toninelli per ribadire l’importanza della Torino-Lione

Il fronte del sì a Palazzo Chigi. La delegazione, guidata dal presidente dell’Unione Industriale di Torino, Dario Gallina e dell’Api, Corrado Alberto, formata da tredici persone che rappresentano oltre all’industria, il commercio, l’artigianato, l’agricoltura, le cooperative, gli ordini professionali e il sindacato – tutte favorevoli alla Tav – si è recata dal premier Giuseppe Conte per sostenere ancora una volta l’importanza della linea ad alta velocità Torino-Lione. All’incontro parteciperanno anche Di Maio e Toninelli.

«Andiamo a ribadire la volontà di essere in Europa, a testa alta senza dovere ritrattare accordi che sono stati firmati, senza dovere retrocedere rispetto a ciò che è stato fatto. Chiediamo che non si fermino i cantieri, che sia ribadito il ruolo centrale dell’osservatorio e che l’analisi costi-benefici tenga conto anche dei giudizi espressi dal territorio» spiega Alberto.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo