Il commissario straordinario Paolo Foietta
Cronaca
IL CASO

Tav, Foietta: “Una follia staccare la spina, costerebbe 1,4 miliardi in più”

Il commissario straordinario ribadisce l’importanza della linea Torino-Lione: “Quando dicono che è un’opera inutile e costosa io trasecolo. Toninelli? Come Trump”

“Per il Paese decidere di staccare la spina e disconnettersi con l’asse ovest sarebbe una follia”. Sono le parole del commissario straordinario per l’asse ferroviario Torino-Lione, Paolo Foietta, nel corso di una conferenza alla Camera con Forza Italia.

Quando dicono che è un’opera inutile e costosa io trasecolo – ha aggiunto -. Per finire i lavori servono 2,6 miliardi, mentre per bloccarli, restituire i finanziamenti e mettere in sicurezza il tunnel ne servirebbero 4. Senza contare le penali”.

“TONINELLI COME TRUMP”

Foietta ha poi riferito che “i dossier li mando via Pec ai ministri e al presidente del Consiglio e penso che li abbiano ricevuti. Spero che non abbiano fatto la fine delle altre 5 o 6 Pec con richieste di incontro che ho fatto, dopo le quali non ho ricevuto neanche una telefonata dall’ultimo degli uscieri”.

Telefonate no, ma un tweet sì. Quello del ministro Toninelli. “L’unica comunicazione è  stato il famoso tweet di Toninelli con ‘Foietta stia sereno che tanto sta finendo il tempo del suo incarico’. Sembra che il ministro voglia emulare Trump, che licenzia i suoi collaboratori via Twitter…”.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo