Il governatore Sergio Chiamparino
News
ALTA VELOCITA’

Tav, Chiamparino lancia il referendum e attacca Salvini: “Basta prese in giro, sblocchi i bandi”

La dura replica del governatore al vicepremier leghista, che a “Mattino 5” ha parlato solo di “revisione del progetto” Torino-Lione, senza che questa comporti il suo blocco

“Se vuole essere coerente, Salvini sblocchi i bandi, tutto il resto sono balle”. Il presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino, risponde così al vicepremier leghista, che a “Mattino 5” ha parlato solo di “una revisione del progetto” Torino-Lione, senza che questa comporti il suo blocco.

SALVINI CONTINUA A MENTIRE
Salvini continua a mentire e a prendere in giro i piemontesi e gli italiani – sostiene il governatore del Piemonte -. Dice che non c’è blocco dell’opera, quando il governo Conte-Salvini-Di Maio ha chiesto fin dall’autunno a Telt di non avviare i bandi, mettendo a rischio concreto i contributi europei e la realizzazione della Tav. Dice che i cantieri sono già fermi, mentre sul versante francese si continua a scavare il tunnel di base, giunto ormai a oltre 7 chilometri, e si fermerà presto proprio per il blocco dei nuovi bandi”.

CHIAMPARINO PENSA AL REFERENDUM
Nel frattempo il tema della Tav torna nell’aula del Consiglio regionale del Piemonte. Il presidente Chiamparino ha infatti inviato una lettera al presidente del Consiglio regionale, Nino Boeti chiedendo di fare comunicazioni sulla Tav nella seduta di martedì, “anche al fine di verificare la possibilità di indire una consultazione popolare sull’opera”.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo