Cronaca
Continuano le manifestazioni in Valsusa

No Tav, ancora proteste nella notte contro la Torino-Lione

Fuochi sul cantiere di Chiomonte, la contestazione non si ferma. Tajani: “Io sto con le forze dell’ordine”

Ancora una serata di proteste ieri in Valsusa contro la realizzazione della Torino-Lione. Un centinaio di manifestanti No Tav partiti da Giaglione si sono diretti al cantiere di Chiomonte. Raggiunta l’area interdetta al passaggio, i manifestanti hanno lanciato grossi petardi in direzione delle forze dell’ordine poste a difesa dell’area che hanno risposto con lancio di alcuni lacrimogeni. La situazione è tornata alla normalità nella notte. L’azione di disturbo è stata postata su Facebook dai manifestanti che hanno scritto “Fuochi sul cantiere, la protesta No Tav in Clarea non si ferma”.

TAJANI: “IO STO CON LE FORZE DELL’ORDINE”
Il presidente del Parlamento Europeo e vicepresidente di Forza Italia, Antonio Tajani, si è espresso sulla questione Tav, rilasciando un “tweet” nella mattinata: “Continuano gli attacchi alle forze dell’ordine in Val di Susa. Io sto dalla parte di poliziotti, carabinieri e finanzieri. Non ho capito cosa pensa il governo italiano”

INCREDIBILE SILENZIO GOVERNO
“La notizia – dice Maria Rizzotti (FI) – non è che Di Maio, Toninelli e tutti i 5Stelle stiano zitti di fronte alle ennesime e sconsiderate violenze contro le Forze dell’ordine in Val di Susa, ci saremmo meravigliati del contrario. La notizia di oggi è che per la prima volta dopo anni e anni di manifestazioni violente dei No Tav il governo in carica e la Lega, al pari dei Cinquestelle, non difendano la polizia, i carabinieri, la Guardia di Finanza e quanti operano a difesa del cantiere della Tav. Tutto questo è davvero incredibile”

PRENDERE POSIZIONE
Lara Comi, europarlamentare di Forza Italia, a proposito dei raid No Tav in Valle di Susa ha aggiunto: “Forza Italia è schierata senza se e senza ma a favore delle forze dell’ordine e per il rispetto della legalità, così com’è senza tentennamenti a favore del completamento dell’opera. Auspichiamo che anche il governo prenda posizione per difendere e tutelare il lavoro dei servitori dello Stato”. L’invito, quindi, è a pronunciarsi in modo chiaro e definitivo sul Tav Torino-Lione.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo