Fonte: Depositphotos
News
E’ successo a Gassino Torinese

In tasca un revolver e a casa un arsenale di armi e munizioni: arrestato pensionato

L’uomo è stato fermato in strada, per un controllo, dai carabinieri. E’ stato anche denunciato per ricettazione

In tasca, quando lo hanno fermato, aveva un revolver calibro 320 (l’arma era legata con un cordino così da poterla estrarre più facilmente) e un caricatore con cinque proiettili. A completare il quadro il ritrovamento, nella sua abitazione, di un vero e proprio arsenale composto da: pistola semiautomatica calibro 6,35 con sei proiettili, caricatore da 32 colpi per mitragliatore, tre caricatori da venti colpi calibro 9×19 per mitragliatore, un caricatore per pistola calibro 7,65, e 510 cartucce di vario calibro per armi comuni e da guerra.

PENSIONATO ARRESTATO
Come se non bastasse, nello stesso appartamento, sono spuntati fuori anche alcuni gioielli, argento, sei orologi e 6.750 euro in contanti. Per questo motivo un pensionato italiano 83enne di Gassino Torinese è stato arrestato dai carabinieri di Castiglione: l’uomo è accusato di detenzione di armi e munizioni nonché denunciato per ricettazione.

L’UOMO FERMATO IN STRADA
I militari, impegnati in un controllo, hanno fermato l’anziano per strada facendo l’insolita scoperta. Le armi, prontamente sequestrate, saranno ora inviate al Ris di Parma per verificare se siano state utilizzate o meno per commettere reati.

I CONTROLLI DEI CARABINIERI
L’attività è stata disposta dal comandante provinciale dei carabinieri di Torino, colonnello Francesco Rizzo, che ha intensificato i controlli e le perquisizioni a casa di pregiudicati per trovare armi clandestine o detenute illegalmente.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo