E' successo a Gassino Torinese

In tasca un revolver e a casa un arsenale di armi e munizioni: arrestato pensionato

L'uomo è stato fermato in strada, per un controllo, dai carabinieri. E' stato anche denunciato per ricettazione

Fonte: Depositphotos

In tasca, quando lo hanno fermato, aveva un revolver calibro 320 (l’arma era legata con un cordino così da poterla estrarre più facilmente) e un caricatore con cinque proiettili. A completare il quadro il ritrovamento, nella sua abitazione, di un vero e proprio arsenale composto da: pistola semiautomatica calibro 6,35 con sei proiettili, caricatore da 32 colpi per mitragliatore, tre caricatori da venti colpi calibro 9×19 per mitragliatore, un caricatore per pistola calibro 7,65, e 510 cartucce di vario calibro per armi comuni e da guerra.

PENSIONATO ARRESTATO
Come se non bastasse, nello stesso appartamento, sono spuntati fuori anche alcuni gioielli, argento, sei orologi e 6.750 euro in contanti. Per questo motivo un pensionato italiano 83enne di Gassino Torinese è stato arrestato dai carabinieri di Castiglione: l’uomo è accusato di detenzione di armi e munizioni nonché denunciato per ricettazione.

L’UOMO FERMATO IN STRADA
I militari, impegnati in un controllo, hanno fermato l’anziano per strada facendo l’insolita scoperta. Le armi, prontamente sequestrate, saranno ora inviate al Ris di Parma per verificare se siano state utilizzate o meno per commettere reati.

I CONTROLLI DEI CARABINIERI
L’attività è stata disposta dal comandante provinciale dei carabinieri di Torino, colonnello Francesco Rizzo, che ha intensificato i controlli e le perquisizioni a casa di pregiudicati per trovare armi clandestine o detenute illegalmente.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single