Matteo Salvini
Buonanotte

Tartufi e mele marce

Il Pd dev’esser proprio spaventato dai sondaggi che danno Salvini al 33% per aizzargli contro quel cane da tartufi che è Report. Il sogno Pd è la “gran remontada”: recuperare con l’artiglieria mediatica almeno parte dei voti persi a vantaggio dei pentastellati, rovesciare il governo gialloverde e, col supporto della sinistra estrema (e la complicità di Mattarella), vararne uno Pd-M5S in cui i due partiti siano in sostanziale equilibrio. Ma se i grillini alle europee perdessero consensi a favore della Lega, la remontada sarebbe inutile. Da qui la necessità di sguinzagliare contro la Lega Report. Che lunedì sera ha fatto una figura patetica, esibendosi in quel facile pseudogiornalismo da inseguimento per strada di cui sono maestri Striscia e Iene. E per scoprire cosa? Che al Sud ci sono esponenti della Lega amici o parenti di persone inquisite. Come se questa fosse una prerogativa di Salvini! Basta cercare in rete per trovare cappellate di esponenti meridionali del Pd in quelle condizioni, se non peggio. In Sicilia Sammartino (brogli elettorali), Costumati (assenteismo), Lumia (inchiesta Montante) e altri minori. In Campania – scrive Il Fatto – cinque imputati e un indagato nelle liste Pd. In Calabria il Governatore Oliverio (abuso d’ufficio), Martorano (truffe e riciclaggio) e mi fermo qui. Basta cliccare su Google: nome della regione + indagati Pd. E sarebbe questa la scoperta del cane da trifole Report su Salvini? Hanno imparato anche loro a usare internet? Che autogol! Che scivolone! Dal serio giornalismo d’inchiesta (il tartufo) al morso politico a comando (la mela marcia). D’altra parte i cannoni della sinistra sparano con le palle che hanno.

collino@cronacaqui.it

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Buonanotte
EDITORIALE DEL GIORNO
Buonanotte
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo