tampone gratis
Salute
IL FATTO

Tamponi gratis al nuovo hub di Porta Nuova: i torinesi in fila dal mattino per fare il test

Il centro della Croce Rossa resterà attivo per tutta l’estate

I tamponi gratis fanno gola. Lo testimonia il lungo serpentone di persone che, fin dalle prime ore del mattino, ha fatto la fila di fronte al nuovo hub della Croce Rossa allestito a Porta Nuova, lato via Nizza. «Non immaginavamo una risposta del genere già il primo giorno» racconta Giuseppe Vernero, presidente della Croce Rossa Torino. «Abbiamo aperto ufficialmente alle dieci – prosegue -, ma già dalle nove c’erano persone in coda». È stato il passaparola, ma soprattutto la possibilità di risparmiare 40 euro, a convincere molti a scegliere il nuovo hub. «È il terzo tampone che faccio dall’inizio dell’emergenza – racconta Martina, mentre aspetta il suo turno -. Se posso risparmiare dei soldi, lo faccio volentieri». Allo stesso modo Caburalla. «Lo faccio qui perchè è gratis – ammette -. Sono entrata in contatto con un bambino positivo. Non ho sintomi, ma per sicurezza preferisco farlo». C’è poi chi ha fretta e non vuole aspettare i tempi di attesa fisiologici delle farmacie o dell’Asl. «Vogliamo toglierci il dubbio e vivere serenamente le reazioni familiari e quelle in ufficio» racconta Saverio, in fila inisime alla moglie. «È gratuito per dare la possibilità a chiunque di ricevere il tampone – spiega ancora Vernero -. Ci siamo concentrati sulle grandi stazioni perché l’attenzione non è rivolta solo alle persone in viaggio, ma anche ai più vulnerabili che spesso gravitano in queste zone della città». L’obiettivo è di fare circa 300 tamponi al giorno e, vista l’affluenza dell’inaugurazione, il risultato sembra a portata di mano. L’hub, che si inserisce all’interno di un progetto finanziato dalla commissione europea, resterà aperto tutti i giorni, dalle 10 alle 18, almeno fino a settembre. «Nel caso in cui il tampone rapido dovesse risultare positivo – spiegano ancora dalla Croce Rosse – abbiamo allestito un gazebo di isolamento, dove si esegue immediatamente un test molecolare». In fila per fare l’esame tanti giovanissimi.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Sportegolando
RUBRICA
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo