ex fabbrica supermarket
Cronaca
STRADA SETTIMO

Supermarket nell’ex fabbrica, la Circoscrizione 6 si oppone

Lomanto: «Studiamo un intervento condiviso insieme ai cittadini»

Un supermercato di 850 metri quadri, con annessa area verde, al posto dell’ex fabbrica abbandonata da alcuni in strada Settimo. E’ il progetto che il Comune di Torino ha presentato in una recente commissione in Circoscrizione 6. Un piano di sviluppo dell’area a ridosso di piazza Sofia e del parco della Confluenza, compresa tra via Pellizza da Volpedo, via Cuoco e via Avondo, che non sembra piacere molto al centro civico. «Non siamo molto favorevoli all’apertura di un nuovo supermercato nel quartiere – ha spiegato il presidente della Circoscrizione 6, Valerio Lomanto -, e a breve stileremo, insieme a tutti i capigruppo, il nostro parere negativo».

Il timore è che l’arrivo di un altro supermarket si trasformi in una mazzata per il piccolo commercio di vicinato della zona del Regio Parco, già messo a dura prova dalla pandemia. Senza poi contare che a due passi, in corso Taranto, c’è già il GiganteRiqualificare la vecchia azienda che produceva prodotti per l’edilizia diventa importante per evitare occupazioni e degrado, ma per il centro civico oggi sembra altrettanto vitale salvaguardare un territorio in difficoltà. «Ci vuole una progettualità diversa – ha continuato Lomanto -, che coinvolga i cittadini, magari un centro polifunzionale o sportivo di cui si sente sempre la mancanza».

Insomma un intervento che nasca dal basso e che abbia una ricaduta positiva sul territorio. «Per primo sono molto perplesso – hanno concluso i coordinatori al Lavoro e all’Urbanistica della 6, Rocco Zito ed Enrico Scagliotti -, soprattutto considerando che a pochi metri troviamo un mercato coperto, che non se la passa nemmeno benissimo».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo