Sport

Supercoppa al Milan, la Juve si arrende ai rigori. Donnarumma esalta il “diavolo”

I rossoneri si aggiudicano la sfida di Doha 5-4. Decisiva la parata del portiere rossonero su Dybala

Il Milan si aggiudica la ventinovesima Supercoppa italiana, imponendosi ai rigori contro i campioni d’Italia della Juve. A Doha, non sono bastati due tempi supplementari per assegnare il trofeo. Ci sono voluti i penalty dopo l’1-1 maturato nei centoventi minuti di gioco. I bianconeri erano passati in vantaggio al 18′ con Chiellini sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Il pari del Milan era arrivato al 38′, sempre su colpo di testa, segnato da Bonaventura. Nella ripresa Romagnoli ha centrato una clamorosa traversa, mentre ai supplementari Bacca prima e Dybala poi si divorano due palle gol clamorose. Dal dischetto infine, decisiva la parata di Donnarumma su Dybala e il gol del sigillo finale di Pasalic. La squadra di Montella può festeggiare con la sua settima Supercoppa: sette, proprio come quelle vinte dalla Juve.

Il tabellino
JUVENTUS-MILAN 4-5 dcr (1-1 al 90′)
JUVENTUS (4-3-1-2):
Buffon; Lichtsteiner, Rugani, Chiellini, Alex Sandro (33′ Evra); Khedira, Marchisio, Sturaro (34′ st Lemina); Pjanic (22′ st Dybala); Higuain, Mandzukic. A disp. Neto, Audero, Coccolo, Barzagli, Benatia, Asamoah, Hernanes, Cuadrado, Pjaca. All. Allegri.
MILAN (4-3-3): Donnarumma; Abate (12′ pts Antonelli), Paletta, Romagnoli, De Sciglio; Kucka, Locatelli (28′ st Pasalic), Bertolacci; Suso, Bacca (12′ pts Lapadula), Bonaventura. A disp. Gabriel, Zapata, Gomez, Sosa, Honda, Poli, Fernandez, Niang, Luiz Adriano. All. Montella.
Arbitro: Damato
Marcatori: 18′ Chiellini (J), 38′ Bonaventura (M)
Ammoniti: Lichtsteiner (J); Romagnoli, Kucka, De Sciglio (M)
Espulsi: nessuno

Rigori sequenza:
Juventus:
 Marchisio gol, Mandzukic traversa, Higuain gol, Khedira gol, Dybala parato
Milan: Lapadula parato, Bonaventura gol, Kucka gol, Suso gol, Pasalic gol

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo