Sul filo del circo
Spettacolo Tempo Libero
FESTIVAL

“Sul filo del circo” è maggiorenne. Sarà un compleanno da ricordare

La rassegna torna dal 5 al 27 luglio al Teatro Le Serre. Anteprima il 21 e 22 giugno

Diciott’anni. Un traguardo ragguardevole per due realtà parallele che diventano maggiorenni. Si tratta della Scuola di Circo Vertigo e della kermesse estiva “Sul filo del circo” che entrano in grande stile nel mondo dei “grandi”. «Mai come quest’anno – spiega il direttore artistico Paolo Stratta – la rassegna tiene conto dell’evoluzione dei linguaggi del circo attuale». L’arte circense trova nuova linfa nell’incrocio con altre discipline come la danza, la musica, il teatro e le arti visive. Al Cirko Vertigo il compito di offrire il meglio di questo tipo di spettacolo in Italia e nel mondo, come ambasciatore delle tendenze più all’avanguardia. Il cartellone vero e proprio si svolgerà tra il 5 e il 27 luglio nello storico e ormai consueto palco del Teatro Le Serre di Grugliasco in via Lanza 31. Prima del via ufficiale ci sarà una importante anteprima che simboleggia questa particolare tensione creativa. Il 21 e 22 giugno la compagnia canadese Machine de Cirque, offrirà in anteprima nazionale al pubblico della cintura torinese “La Galèrie”, allestimento ambientato durante un vernissage artistico, nel corso della quale succedono metamorfosi e alte cose quantomeno bizzarre in un’ansia di continuo cambiamento…

La provenienza geografica di questo gruppo, non è casuale. Il Canda, infatti, è la stessa terra di coltura che ha visto nascere l’avventura del Cirque Du Soleil. Nei ventidue giorni di rassegna, “Sul filo del circo” propone 24 spettacoli, repliche comprese, 15 titoli diversi tra cui spiccano nove prime nazionali. Il festival impegnerà 140 artisti. Una autentica Onu del circo contemporaneo che vedrà sfilare solisti e compagnie provenienti, oltreché dall’Italia, anche da Canada, Slovacchia, Argentina, Regno Unito, Germania, Olanda, Russia, Spagna e Portogallo, Norvegia, Brasile e Giappone. L’obiettivo stagionale di Paolo Stratta e soci è quello di coinvolgere e almeno 4 mila persone. Per farlo al meglio i vari eventi puntano su continui cambi di registro e di linguaggio, dall’ironia, ai toni più colti e raffinati che hanno già fatto la fortuna delle compagnie ospitate nei vari social network diventando fenomeni virali. L’inaugurazione di “Sul filo del Circo” numero 18, venerdì 5 e sabato 6 luglio, è affidata allo show “Circus Younak” della slovacca Younak Circus Company. Questo spettacolo è ispirato alla vita di Jurary Janosik, il Robin Hood dell’Est europeo, eroe nazionale del giovane stato con capitale Bratislava. Si prosegue quindi il 9 e 10 luglio con “Disidentes”, del gruppo argentino Entropia. Al clamore delle grandi compagnie internazionali, fa da contraltare l’atmosfera intima di “Out/in”, “Off Ballad” e “Luk/Osservatorio”, i tre spettacoli diretti da Caterina Mochi Sismondi in programma al Cafè Muller di via Sacchi 18, il 22 giugno, l’8 e il 29 luglio (www.sulfilodelcirco.com).

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo