Immagini tratte dai video pubblicati su Instagram
dai ragazzi di Barriera di Milano
News
IL FATTO

Stupri di gruppo e baby squillo: anche il sesso finisce nei video

Gli inquietanti retroscena emersi in due inchieste aperte dalla procura

Sesso che si consuma dietro pagamento, che si riprende con il cellulare, che a volte diventa violenza quando la vittima non è consapevole di ciò che le sta accadendo. Succede anche questo, e sempre più spesso, ai ragazzini di Aurora e Barriera: il sesso di gruppo non è un tabù. Diventa la contropartita di qualche centinaio di euro, offerto da clienti che cercano giovanissime prede cui chiedono di tutto, in alloggi desolanti. È quel che è successo ai baby e alle baby squillo al centro dell’indagine della municipale, coordinata dalla pm Giulia Rizzo. Altre volte, invece, il sesso diventa l’oggetto di video, ripresi in diretta durante gli atti sessuali, da condividere con gli amici. L’ultimo caso di violenza di gruppo nei confronti di una ragazza è avvenuto in zona corso Giulio Cesare, in uno scantinato.

+++ CONTINUA A LEGGERE NEL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo