La scuola Rodari di Nichelino
News

STUDENTI AL FREDDO. Carmagnola e Nichelino, riscaldamenti guasti: in aula con giacconi e coperte

Centinaia di studenti al freddo ieri a Carmagnola e a Nichelino, a causa di alcuni guasti e disfunzioni agli impianti di riscaldamento di varie scuole, tra cui l’elementare Rodari, la stessa in cui qualche settimana fa è crollato il controsoffitto.

RISCALDAMENTO SPENTO

Duecento ragazzi dell’istituto superiore Baldessano-Roccati, che studiano nella sede di piazza Berti, ieri sono nuovamente entrati in classe al freddo, tanto che alcuni si sono portati le coperte per studiare senza battere i denti. Una situazione che va avanti da tempo, visto che la scuola, un liceo classico-scientifico e un istituto agrario-commerciale divisa in tre sedi sulla città, più volte ha segnalato l’anomalia alla Città metropolitana, senza ottenere la risoluzione del problema. A spiegare cosa sta succedendo da tempo è il vicepreside, Claudio Cipolla: «Da quando è iniziata la stagione fredda continuiamo ad avere problemi di riscaldamento nella sede dell’istituto di piazza Berti, dove vanno i ragazzi del liceo. Il guaio si manifesta soprattutto dopo i fine settimana, quando Città metropolitana decide di staccare completamente i riscaldamenti. E così, regolarmente, il lunedì le temperature delle aule di quella sede non sono adeguate. Anche oggi (ieri, ndr) abbiamo fatto l’ennesima segnalazione. La speranza è che questo ennesimo appunto smuova e risolva una situazione che è diventata di difficile gestione. Bisognerebbe evitare nei mesi più rigidi di bloccare il riscaldamento nel weekend». E così ieri qualche alunno che non voleva perdere le ultime ore di lezione prima dello stop natalizio è arrivato in classe con un “riscaldamento fai da te”. Sebbene la competenza non sia del Comune, l’assessore Alessandro Cammarata ha sottolineato come: «La situazione sia a dir poco critica nelle classi e la scuola ha richiesto un intervento urgente da parte della ditta che gestisce l’appalto provinciale. Domani mattina (oggi, ndr) ci attendiamo che le temperature siano a norma.

ANCHE ALLA MATERNA

Anche a Nichelino ieri si sono avuti problemi di riscaldamento nelle scuole. Ad essere colpito da un doppio guasto è stato il comprensorio delle due scuole Rodari (elementare, già tristemente nota per il crollo del soffitto in un’aula) e la vicina Piaget (materna). A spiegare cosa sia successo è stato il sindaco, Giampiero Tolardo: «Un primo guasto, di poco conto, si è verificato alla Rodari nella prima mattinata. Tanto che è stato subito superato. Poi invece qualche ora dopo un tubo dell’acqua calda che dalla Rodari si collega alla Piaget si è rotto, lasciando al freddo la materna e la palestra della primaria. L’intervento è stato immediato e all’asilo la situazione è stata risolta. Al momento resta al freddo la palestra della elementare».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo