buche
Cronaca
LE MANUTENZIONI

Strade e marciapiedi groviera: in 20 anni fondi ridotti del 90%

Uffici tecnici: «La tappabuche costa troppo, 40mila euro a settimana»

Peggiora di anno in anno la situazione delle strade di Torino. Se nel 2007 le condizioni del suolo apparivano per il 60% buone, oggi non è più così. «Negli ultimi vent’anni le risorse destinate alle manutenzioni ordinarie delle strade sono state ridotte del 90%» spiegano gli uffici tecnici del Comune. Un problema ben noto agli addetti ai lavori, che ha un’origine altrettanto precisa: «Si è passati da una spesa di sei milioni di euro all’anno del 2007, agli 800mila euro dello scorso anno».

Con risorse sempre più risicate, la qualità del suolo è peggiorata a vista d’occhio, passando dal 60 al 45% di strade in buone condizioni. E che fine ha fatto la macchina tappabuche che prometteva di risolvere il problema su larga scala? «Era efficace e rapida, ma costava troppo, non potevamo permettercela» spiega l’ingegner Michele Gizzo, responsabile dei lavori del suolo per il Comune di Torino, in commissione. «Pur avendo una produttività molto elevata, come Città non ci possiamo permettere un macchinario che costi 40mila euro a settimana». Rientra nelle tasche dell’Ente la “squadretta tappa buche”, 4mila euro a settimana, ma i risultati non sono altrettanto apprezzabili.

«Anche i fondi per la manutenzione straordinaria sono stati ridotti del 50% negli anni – sottolineano i tecnici di Palazzo Civico -. Vuol dire che se abbiamo 200-250 interventi da fare in elenco, ne riusciamo a fare concretamente solo una decina. Gli altri aspettano». Anche i fortunati cantieri che riescono a essere finanziati ci mettono un anno almeno prima di partire. «Se mettiamo in programma un intervento per il 2022, una volta approvato il progetto passerà un un anno e mezzo circa. In questo lasso di tempo si deve comunque intervenire e questo significa “tacconare”, in attesa dell’intervento  straordinario». La soluzione, semplice a dirsi quanto complessa da realizzarsi è aumentare il budget di spesa. «Dovremmo tornare col tempo ad avere fondi più sostanziosi per operare sul suolo pubblico in modo significativo» concludono gli uffici tecnici del Comune.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

La frase
LA RUBRICA
Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo