News
Blitz della Finanza al terminal di corso Vittorio Emanuele a Torino

Stop al traffico di droga dalla Spagna: la marijuana “viaggiava” in bus. Due arresti

La proprietaria della valigia, una 20enne del Gambia, è stata rintracciata e fermata in Germania

Stop al traffico di droga dalla Spagna: i corrieri viaggiavano in bus. Sono stati intercettati e arrestati dalla guardia di finanza di Torino: si tratta di una 20enne di origine gambiana e di un 40enne albanese. I due sono stati fermati con l’accusa di traffico di sostanze stupefacenti (marijuana e hashish, in particolare) fatti arrivare in Italia via pullman dalla penisola iberica.

GRUPPO CINOFILI IN AZIONE
Le indagini, coordinate dalla procura di Torino e condotte dai finanzieri della squadra cinofili del gruppo pronto impiego, si sono concentrate sul terminal di corso Vittorio Emanuele. Qui, grazie al fiuto di “Joy“, un giovane pastore belga “Malinois“, sono stati rinvenuti a bordo di un pullman proveniente dalla Spagna, oltre 8,5 chili di marijuana, nascosti all’interno di una valigia senza etichette identificative.

LA PROPRIETARIA RINTRACCIATA IN GERMANIA
Attraverso l’esame delle immagini registrate dai sistemi di videosorveglianza presenti sull’autobus, i militari sono riusciti a identificare la proprietaria della valigia, una 20enne originaria del Gambia già nota agli inquirenti per fatti analoghi. La donna è stata rintracciata in Germania, dove si trovava detenuta, a disposizione dell’autorità giudiziaria tedesca, e qui è stata arrestata. Pochi giorni prima, I baschi verdi avevano arrestato un 40enne di origini albanesi proveniente anche lui, con pullman, da Barcellona. All’interno del suo bagaglio i militari avevano trovato oltre un chilo di hashish.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo