Oulx
News
OULX

In stazione niente biglietteria e poca sicurezza

I pendolari denunciano le difficoltà nel prendere i treni anche a causa di un cantiere aperto ormai da alcuni anni

Biglietteria chiusa e poca sicurezza sulla pensilina. A Oulx si stanno effettuando alcuni lavori di adeguamento della stazione e i pendolari lamentano alcuni disagi. La prima denuncia riguarda la biglietteria automatica. «La biglietteria è chiusa e hanno messo una sola biglietteria automatica all’esterno, non protetta. Nelle altre stazioni il biglietto si può fare alla macchinetta, ma all’interno», denuncia Angelo, 74 anni, che abita a Torino, però avendo una casa a Sauze d’Oulx si trova a prendere regolarmente il treno per recarsi in alta Val di Susa. La situazione che si trova di fronte, a suo dire, è sempre la stessa. Disagi per fare il biglietto, soprattutto nei momenti di maggiore affollamento, e disagi sul binario 2, quello dove arriva il treno in direzione Torino.

«Da sempre sul binario 2 c’era una tettoia chiusa per non stare al freddo, ma l’hanno demolita – spiega – i lavori vanno avanti da due anni. La gente per andare a Torino deve risalire un po’ verso Bardonecchia per andare a prendere il treno. Non ci sono protezioni di nessun genere è non oso immaginare quando nevicherà. Ci sono centinaia di persone che prendono il treno. Ci sono cinque sindaci coinvolti: Oulx, Sauze d’Oulx, Cesana, Claviere e Sestriere».

I lavori in realtà non sono competenza del Comune di Oulx, ma di Trenitalia, come ha spiegato il vicesindaco del paese, Guiguet Maicol. «Nella stazione stanno facendo dei lavori di adeguamento – spiega Guiguet – Però è competenza di Ferrovie dello stato. Quello che noi possiamo fare, e ci è già capitato, è preparare delle lettere è sollecitare in maniera amichevole. Possiamo “mettere becco” fino a un certo punto. Possiamo raccogliere segnalazioni e lamentele, ma a noi non è stato segnalato nulla. Spesso ci facciamo portavoce del nostro territorio».

Questione leggermente diversa per la biglietteria. Infatti il problema è esteso a diversi comuni della Sfm3. «È un problema diffuso. A Bardonecchia la biglietteria è chiusa da dieci anni – spiega ancora Guiguet – Noi stessi siamo i primi ad essere dispiaciuti, perché il territorio lo stiamo perdendo con queste politiche di centralizzazione. Gli aspetti negativi purtroppo si vedono».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo