img_big
Sport

Cairo “salva” Lerda, nonostante tutto

 Per il Toro che non vince, i tifosi hanno scelto l’indif­ferenza. Il silenzio e l’as­senza di pubblico ha ac­compagnato la ripresa degli allenamenti dei granata, ie­ri mattina. Non c’è stata quindi alcuna contestazio­ne ai giocatori o all’allena­tore, ma Lerda è in bilico e la sua permanenza sotto la Mole resta vincolata ad una vittoria nella prossima gara di sabato.
Per il tecnico, la sfida con la squadra di Novellino – ex granata dal dente avvelena­to – rischia di essere un’en­nesima ultima spiaggia. Il Toro nel 2011 ha iniziato con un passo addirittura da retrocessione. Infatti, se si considerassero le sole parti­te giocate nel nuovo anno, i granata si starebbero gio­cando un posto tra salvezza e playout con Modena e Cit­tadella che, come la squa­dra di Lerda, hanno raccol­to 8 punti nelle dieci gare disputate. Hanno fatto peg­gio solo il Padova (7 punti), Crotone e Triestina (6 pun­ti) e Livorno (5 punti). E così i playoff e il terzo po­sto, per il Toro, diventano un’autentica utopia.

L’articolo di Andrea Scappazzoni su CronacaQui in edicola

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo