Depositphotos
Sportegolando

Sportegolando

MESTIERI «Per me è un sogno, volevo diventare un professionista vedendo i miei idoli come Drogba e Obi. Sono grato a Dio per aver raggiunto uno dei più grandi successi nella mia vita. Dove sono nato ogni cosa è dura e devi meritarla. Ho lavorato duro, ho fatto vari mestieri, quando lavori in questo modo per ottenere soldi, sei consapevole dei sacrifici e con i primi guadagni ho aiutato la mia famiglia. Ho fatto pulizie, inseguivo macchine per dare acqua e ottenere soldi. Mio fratello vendeva giornali e mia sorella arance. Le difficoltà mi hanno aiutato nella vita». Victor Osimhen ripensa alle sue origini

FENOMENO «Io in Nazionale maggiore? Non avevo letto nulla. Poi mi chiama il mio agente e mi dice: non leggere queste cagate, perché sono vere. Voleva dire che è vero che Mancini mi tiene d’occhio, ma che per ora non mi avrebbe convocato. La notizia era vera, ma il mio agente voleva dirmi di pensare a lavorare e di non fare il fenomeno. Ma non c’è pericolo: ho grande consapevolezza, ma il fenomeno non lo faccio». Tutti vogliono Lorenzo Lucca, compresa l’Italia campione d’Europa

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Sportegolando
LA RUBRICA
Sportegolando
LA RUBRICA
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo