Cassano
Sportegolando

Sportegolando

STUPIDO «Ascolto molto e non credo sia un difetto. Mi apro sempre per ascoltare le necessità e i pareri altrui, ma alla fine decido io. Se ho qualcosa di positivo è che non sono stupido. Posso essere un cattivo allenatore, ma uno stupido no e cerco sempre di prendere la strada più rapida per riuscire. Bielsa, che è un tecnico molto strutturato e che punta sui movimenti meccanici, racconta che il suo massimo orgoglio è quando un calciatore va in campo e fa qualcosa che ha deciso lui stesso. Gli schemi ti generano uno stimolo di ripetere le stesse cose ed è qui che deve venire fuori l’altro “te” e devi adattarlo a quello che ti dice l’allenatore». L’idea del calcio di Diego Simeone è molto chiara

FENOMENO «Lui è un incompetente di calcio. Non conosce i giocatori: chiedeva a me chi erano i giocatori che lo salutavano. Non c’entra niente Barella: a livello umano non devo imparare sicuramente da Marotta, perché la differenza tra Antonio Cassano e Marotta è una sola. Io nella mia vita sono stato un fenomeno. Grande, piccolo, medio: sono stato un fenomeno. Non mi sono mai venduto, nel senso: non è che chiamo il giornalista per far parlar bene, eccetera. Marotta purtroppo col calcio non c’entra niente: lui è un grande politico del calcio». Antonio Cassano non è mai stato diplomatico

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Sportegolando
LA RUBRICA
Sportegolando
LA RUBRICA
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo