Claudio Ranieri (Depositphotos)
Sportegolando

Sportegolando

MATRIMONI «Il rapporto è finito. Il mio contratto si era concluso e non c’è altro da dire. Il mio agente voleva andare a parlare con la società ma io avevo detto di no, i matrimoni finiscono. Era successo anche al Monaco: avevamo vinto il campionato di B, poi secondi dietro al Psg ma poi mi hanno detto che era finito il contratto. Tutto qui. Mi ha chiamato Gino Pozzo e mi ha chiesto se ero disponibile a tornare in Inghilterra, sono stato ben felice di dire di sì. Ci siamo accordati ed eccomi qui al Watford. Il mio calcio? Tattica, contropiede. Penso che la mia grande qualità sia far giocare al meglio le mie squadre. I giudizi sul mio conto lascio siano gli altri a darli». Ecco perché Claudio Ranieri è ripartito dalla Premier League

RAGAZZINO «A Parigi ho vissuto momenti indimenticabili. Con Messi, la vita mi ha dato l’opportunità di giocare con il giocatore più forte del mondo. Mi piace tanto stare qui a Parigi e sono innamorato del PSG. Dal 2012 sono cambiate tante cose. Ero solo un ragazzino e venivo da un piccolo paese di provincia. Qui sono diventato uomo, ho trovato l’amore e ho cresciuto i miei figli. Questo non potrò mai dimenticarlo. Mi resta ancora un po’ di tempo prima di pensare al ritiro, ma quello che so è che rimarrò per sempre qui. Prima di ritirarmi però tornerò al Pescara, lo farò per i miei amici e la mia famiglia. E poi perché ci sono il mare e la montagna». Marco Verratti ha chiaro in testa cosa vuole fare in futuro

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Sportegolando
LA RUBRICA
Sportegolando
LA RUBRICA
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo