Football club logo on the football hitting goal net back. Editorial 3D
Sportegolando

Sportegolando

NANO
«Per me è il Nano, l’ho sempre chiamato così. Io sono il Fideo e lui è il Nano, sarà sempre così tra noi. A lui piace essere trattato come tutti gli altri e io faccio così»
Angel Di Maria ha ritrovato l’amico Messi al Psg

VETTA
«A livello di singoli vi sono diverse squadre più forti di noi, ma l’Italia ha qualità tecnica e una grandissima organizzazione di gioco. Dopo che si scala la vetta, quel che è più complicato è confermarsi. Occorrono saggezza, umiltà e sapersi mettere in discussione. Servono anche nuove motivazioni. Il gioco è sempre migliorabile, ma sono fiducioso. Questo è stato il filo conduttore che ha portato ai successi all’Europeo. Adesso l’obiettivo è continuare anche in quella che è diventata una storia d’amore con il pubblico»
Fabrizio Ravanelli crede al ciclo aperto dall’Italia

CIBO
«Il fatto che la Fiorentina mi aspettasse e cercasse da due anni è uno stimolo per me: una piazza così importante che dimostra di volermi così per me è una carica, non un peso. Dell’Italia mi è mancato sicuramente il cibo. Poi anche il parlare italiano, anche se ho avuto tanti compagni di squadra che lo parlavano, ma la prima cosa è il cibo. E ora sarei molto contento di partire titolare contro l’Atalanta: giochiamo contro una grande squadra, io mi sto impegnando al massimo, poi decide il mister»
Kucas Torreira dopo tre anni ritrova la Serie A a Firenze

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Sportegolando
LA RUBRICA
Sportegolando
LA RUBRICA
Sportegolando
LA RUBRICA
Sportegolando
LA RUBRICA
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo