Fonte: Depositphotos
Sportegolando

Sportegolando

SOLDATI «Qui si sta bene, non c’è pressione, questa isola mi ha cambiato la vita. Sto già cercando una casa dove vivere anche quando avrò smesso con il calcio. Ho bisogno di stabilità per la mia famiglia e i miei figli, a una certa età devi pensare più a loro che a te. Qui sono felici. I miei bambini devono esserlo. Dico sempre che nessuno essere umano dovrebbe vedere quel che mi è passato sotto gli occhi quando avevo l’età dei miei figli. Sono dovuto scappare da casa perché i soldati mi hanno detto che a breve sarebbe stata fatta esplodere. Poi ho dovuto lasciare anche la scuola» L’ex attaccante laziale Muriqi è rinato con il Maiorca

COVID «Penso che nel 2020, senza quanto accaduto con il Covid, forse, avremmo potuto lottare per lo scudetto. Per quattro o cinque anni abbiamo dominato il calcio italiano, eravamo la squadra che giocava meglio in Serie A e tra le prime sei in Europa. Segnare così tanto e non vincere nessun trofeo è un grande rammarico. Ci sentivamo forti, talmente tanto che alle volte non entravamo subito in partita in campo, prendevamo gol in apertura nei primi 5-10 minuti, consapevoli poi che saremmo stati in grado ugualmente di vincere. L’Atalanta più bella è stata quella del 2019/20 e quella della stagione 2016/2017» Il Papu Gomez ripensa ancora agli anni straordinari passati con la maglia dell’Atalanta

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo