Romelu Lukaku (Depositphotos)
Sportegolando

Sportegolando

LEONE «Lui sa come stimolare i giocatori. Sa come tirare fuori il leone che è dentro di me. Ogni tanto quando c’è un occasione, lui mi fa: “io la buttavo dentro”. E io: “ah ok, guarda adesso”» Romelu Lukaku è legato profondamente a Simone Inzaghi

LACRIME «Sono emozionato, mi sembra di non essere mai andato via. Il calcio mi ha portato altrove ma alla fine sono tornato perché mi sento questa maglia addosso. Qui ho vissuto i momenti più belli della mia carriera. Mi avevano proposto altre destinazioni ma mi sono imposto. Ho scelto Empoli perché ho un debole per questa città. Ritrovo persone che mi hanno voluto bene. Ci siamo lasciati tre anni fa a Milano, tra tante lacrime. La retrocessione mi è rimasta sullo stomaco, devo saldare un debito» Ciccio Caputo felice di essere tornato ad Empoli

ATTEGGIAMENTO «Se un allenatore riesce a raggiungere il 70-80 % dei giocatori, allora ha già fatto un buon lavoro. Ci sono sempre giocatori che non si adattano. Ed è stato così per Marchetti. Era il terzo portiere e non mi piaceva il suo atteggiamento in allenamento. Non si metteva al servizio della squadra. Ho notato di tanto in tanto che questo giocatore sparava contro la mia filosofia di gioco. Il catenaccio è molto radicato in Italia. Ciò significa che una nuova filosofia di gioco si imbatte sempre in critiche» Alexander Blessin, ex allenatore del Genoa

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo