Paolo Maldini (Depositphotos)
Sportegolando

Sportegolando

TRIENNIO «L’immagine è la partita con il Sassuolo, che ha chiuso un triennio con un progetto preciso, quello di tornare competitivi. Noi però siamo il Milan e non ci possiamo accontentare»
Paolo Maldini guarda sempre avanti

MATURITÁ «È la partita più importante, affrontiamo i campioni del mondo, il popolo argentino ha un grande sogno. Messi è molto concentrato, sempre più leader: l’età e la maturità lo spingono a fare la differenza anche sul piano caratteriale e non solo su quello tecnico. L’Argentina è solida e organizzata, lo sta dimostrando gara dopo gara. Sento dire che Messi sta giocando un Mondiale maradoniano: in realtà sta giocando un Mondiale alla sua maniera. Leo è sullo stesso livello di Maradona, alla pari. E questo giudizio non cambierà in base al risultato della finale»
Javier Zanetti spinge la sua Argentina alla vittoria in Qatar

GRANELLO DI SABBIA «Vorrei ringraziare tutte le persone che mi hanno accompagnato in questo lungo cammino. È stato un onore rappresentare il mio Paese e portarlo in alto, essere campione del mondo e dell’Europa, essere Capitano e disputare così tante partite, non sempre con successo, ma dando sempre tutto e contribuendo con il mio granello di sabbia, affinché il meglio fosse possibile. Cercando di far sentire tutti importanti, aiutando tutti e lottando per lo stesso obiettivo, con esperienze uniche, indimenticabili e storiche»
Con questo post Sergio Busquets annuncia il ritiro dalla Nazionale

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo