Harry Kane, attaccante dell'Inghilterra (Depositphotos)
Sportegolando

Sportegolando

IDEA «I due rigori? Solitamente ci si prepara per affrontarne solo uno ma quando ne capitano due bisogna sempre avere un’idea su dove calciare il secondo e la preparazione conta poco» Harry Kane è il volto dell’Inghilterra che torna a casa

BANDIERA «C’è il legame con la nostra terra e il nostro popolo, un senso di appartenenza incredibile che ci è stato trasmesso dai nostri nonni. La bandiera per noi è sacra, quando suona l’inno l’emozione è fortissima. La guerra ha lasciato tracce profonde e ci ha dato tanta forza per affrontare la vita. Siamo pochi, ma siamo uniti. Sembrano frasi fatte, ma noi siamo davvero un gruppo meraviglioso. Basta vedere un allenamento per capire: andiamo più forte che in partita, tutti» Martin Erlic, difensore della Croazia ai Mondiali

FUTURO «Erling potrebbe rimanere al City per 15 anni, perché si trova molto bene e parliamo di un grandissimo club. Ma la mia impressione è che lui voglia dimostrare di poter vincere in qualsiasi dei grandi campionati. In Germania c’è stato due anni e mezzo e potrebbe fare qualcosa del genere nel suo futuro. Stare tre anni in Premier League e poi andarsene in Italia, in Spagna o in Francia. Non c’è niente di deciso al riguardo, ma è una possibilità, perché Erling è capace di essere un vincitore in qualsiasi squadra» Il padre di Herling Haaland fa sognare anche la Serie A

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo