Neymar (Depositphotos)
Sportegolando

Sportegolando

PARALIZZATO «Sono distrutto psicologicamente, questa è stata sicuramente la sconfitta che mi ha fatto più male. Mi ha paralizzato per 10 minuti e poi sono scoppiato a piangere senza sosta. Farà male per molto tempo, sfortunatamente. Abbiamo lottato fino alla fine e sono orgoglioso dei miei compagni perché l’impegno e la dedizione non sono mancati. Questo gruppo lo meritava, lo meritavamo noi, il Brasile lo meritava. Ma non è stata quella la volontà di Dio! Ogni sacrificio per sentire quell’affetto, ne è valsa la pena. Grazie a tutti per il vostro supporto con la nostra selezione. Purtroppo non ha funzionato… Farà male per molto, molto tempo».
Neymar non si è ancora ripreso dallo shock contro la Croazia

SOGNO «È qualcosa di incredibile. Sono così orgoglioso. È come un sogno, non posso credere che siamo arrivati in semifinale. Ce lo meritiamo al mille per cento. Il modo in cui giochiamo, con quale passione lottiamo per il nostro paese e la nostra gente è incredibile. Abbiamo diversi infortunati ma chi è entrato ha lottato come un leone. Oggi è stato come se stessimo giocando in casa, grazie a tutte le persone che sono venute allo stadio».
Sofyan Amrabat e la storica qualificazione del Marocco in semifinale

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo