Gigio Donnarumma (foto: depositphotos)
Sportegolando
LA RUBRICA

Sportegolando

SCELTE «Al Milan sono stato otto anni, era casa mia, lì ho vissuto momenti bellissimi. Ma la vita è fatta di scelte, avevamo ambizioni diverse. Del Milan resterò per sempre tifoso. Ora sto benissimo, sono molto rilassato» Gigio Donnarumma spiega così l’affare dell’estate

PREZZO «Locatelli bravo al Sassuolo, bravo all’Europeo. La Juve ha messo l’asticella in alto. L’operazione di mercato in prestito biennale con obbligo di riscatto? Per me sono troppo alte tutte le valutazioni del calcio moderno. Al netto di questo però capisco che il prezzo venga fatto dal mercato. Ronaldo ha segnato quasi 30 gol anche nell’ultimo campionato e quei gol, se lui se ne andasse, mancherebbero. Per me, la conferma sarebbe una buona notizia per la Juve, ma tutto dipende da lui, da quanta voglia ha di restare» Marco Tardelli, campione del mondo in Spagna 1982, e le mosse della Juventus

PANINOTECA «Mi crollò il mondo addosso. Non cerco scuse, non le ho mai cercate, ho sbagliato e ho pagato. Ma lì, in quel momento, sprofondai nel buio. Quando mia figlia ha letto di me sui social non mi ha giudicato. Ci ho messo cinque anni per ritrovarmi. Dopo la squalifica non volevo più saperne del calcio. Ho aperto una paninoteca, ho provato a inventarmi un’altra vita, ma il pallone quando ce l’hai dentro, prima o poi torna fuori. Così dopo quei cinque anni di vuoto, piano piano mi sono riavvicinato» A 46 anni Francesco Flachi, ex Sampdoria, squalificato per uso di cocaina, torna a giocare a calcio.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo