Depositphotos
Sportegolando

Sportegolando

PRESSIONE «Ero destinato a giocare a calcio, abitavo in un quartiere povero e non era facile. Ho lasciato lo Sporting a 19 anni e sono rimasto al Lille per una sola stagione. Quando il Milan mi ha contattato è stata una gioia. Ero felice, ma anche in ansia perché da un momento all’altro uno dei più grandi club d’Europa mi voleva. Non potevo dire di no. Arrivare in un nuovo club a 19 anni non è facile. Mi sembrava di non poter gestire la pressione, non riuscivo a rispondere positivamente in campo. Non potevo perdere l’occasione di dimostrare quello che valevo, il club non aveva intenzione di vendermi. Credeva in me. Quel voto di fiducia mi ha aiutato a crescere e a migliorare».
Rafael Leao racconta i suoi inizi e come ne è venuto fuori

PRUDENZA «Southgate deve continuare ad essere il ct dell’Inghilterra. Con lui la squadra ha ottenuto i migliori risultati degli ultimi anni. Guarda come gioca la squadra nei principali tornei. La squadra inglese deve agire con prudenza. L’Inghilterra non certo la tecnica del Brasile e per questo occorre giocare sempre con prudenza, come fa Southgate. Sono sicuro che raggiungeremo le semifinali dei Mondiali del 2022 in Qatar. Forse anche la finale e si potrà anche vincere il torneo. Ho completa fiducia».
Robbie Williams, star del pop ma anche grande tifoso di calcio

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Sportegolando
RUBRICA
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo