Massimiliano Allegri (foto @Depositphotos)
Sportegolando

Sportegolando

COLPI DI GENIO «Servirebbe il primo Max visto alla Juve, quello che aveva colpi di genio e letture straordinarie sulle partite e sui calciatori. Invece vedo che il canovaccio delle gare dei bianconeri è sempre uguale e non mi piace. La Juventus al completo, con Di Maria, Chiesa, Pogba e gli altri infortunati è una squadra mediocre. Senza, si scende ancora più in basso e si possono fare figure come quella contro il Benfica. Se vogliamo rimproverare qualcosa a Max dobbiamo tornare innanzitutto alle scelte di mercato. Io mi aspettavo facesse sentire di più la sua voce su acquisti e cessioni, invece non mi sembra sia successo».
Giovanni Galeone, amico e mentore di Allegri, spiega la crisi bianconera

ECCEZIONE «Conosco benissimo Paul, ci parlo spesso, ma oggi nessuno, neanche lui, può dire se sarà a disposizione per il Mondiale. Non so se riuscirà a curarsi per tempo. Io da quando sono qui non ho mai convocato un calciatore per la fase finale di una competizione se non pensassi che fosse completamente recuperato. Pogba non farà eccezione. La condizione fisica è un punto interrogativo, se si riprende sarà un’ottima cosa. Se lo convocherò a prescindere? No, se non sarà in forma non sarà convocato. Non vuole venire tanto per venire, è inconcepibile».
Il sogno Mondiale del Polpo nelle parole di Didier Deschamps, ct francese

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo