Foto: Depositphotos
Sportegolando
LA RUBRICA

Sportegolando

SORRISO «Aver vinto un Europeo dopo 53 anni è stata una cosa fantastica. La cosa è talmente grande che i primi giorni nemmeno ho messo a fuoco. La cosa che più ci ha riempito di gioia è che dopo sofferto tanto in questo periodo abbiamo riportato un sorriso nei volti delle persone. Ci credevamo fin dall’inizio e abbiamo lottato tutti nella stessa direzione. Vi racconto un aneddoto della finale: eravamo in ritiro vicino Londra e intorno alle 2.30 del mattino ci hanno sparato i fuochi d’artificio e ci hanno fatto svegliare. Mi sono riaddormentato subito e alle 4.00 è successa la stessa cosa. Ho avuto il dubbio fino al mattino se fosse un incubo e una cosa mia o una cosa di tutti». Ciro Immobile torna sulla serata di Londra, a distanza di quasi un mese la gioia è la stessa

RIMPIANTO «Il nono posto dello scorso anno è sicuramente un obiettivo difficile, ma con il lavoro si può ripetere. Una squadra con le potenzialità per fare 52 punti deve avere l’ambizione di poter fare meglio. E credo che nella testa dei giocatori ci sia ancora questo rimpianto. Non posso parlare solo di salvezza adesso, vorrebbe dire far sentire la squadra già appagata dal risultato dell’ultimo campionato. Certi obiettivi li raggiungi solo se vai al massimo. Anche con le grandi ci dovrà essere l’ambizione da parte nostra di giocarcela sempre». Roberto D’Aversa è pronto per ricominciare con la Sampdoria.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo