Depositphotos
Sportegolando

Sportegolando

AFFETTO «L’Italia mi è sempre piaciuta: la mentalità, la lingua, il cibo. Firenze è meravigliosa e ha un pubblico incredibile. E poi Salerno… Ho trovato grande affetto: qui vivono tutti per il calcio» Franck Ribery non molla la Serie A

EREDITÁ «Ho sentito la storia del club e la sua cultura. È un piacere giocare in questo stadio, la Scala del calcio. Per raggiungere certi obiettivi servono allenamento, serietà, concentrazione, capacità di recupero. Nel calcio, se hai continuità, tutto questo si può raggiungere. Qui c’è un progetto speciale, l’eredità del Milan è qualcosa che si tramanda di generazione in generazione e si sposa bene con la mia mentalità. Poter portare le mie qualità qui è un onore. Lukaku è un grande giocatore» Ecco perché Divock Origi ha scelto la squadra di Pioli

CONSTATAZIONI «Io ho parlato male della Juventus rinnegando miei anni bianconeri? Falso. Mai parlato male della Juventus, anche a loro chiedo: portatemi un articolo o una registrazione in cui lo faccio. Ho fatto delle critiche, anzi, constatazioni: ho detto che non mi piaceva che la Juventus usasse i propri dirigenti per vincere le partite. E lo confermo. Ma Andrea Agnelli si è fatto influenzare da certi balordi, mi hanno negato la stella» Il passato e il presente dell’ex attaccante della Juventus Zibì Bo Boniek sono senza macchie

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo