Gattuso (Depositphotos)
Sportegolando
LA RUBRICA

Sportegolando

ETÁ « L’allenatore cerca di mettere in campo la squadra più forte senza guardare età o guadagni. Lui vuole vincere come tutti gli a l l e n a to ri» Claudio Ranieri giudica così la rinascita dell’Italia

SIMPATICO «Io non sono un tipo da social. Non vado a caccia di facili consensi, non faccio il simpatico a comando. Sono uno che lavora, che ha sempre lavorato, che ha faticato tanto e che è grato alla vita per quello che gli ha dato. Quando sento dire che sono razzista mi sembra di impazzire. Nessuno può essere giudicato, mai, per il colore della pelle. Il razzismo va combattuto sempre. Per me conta la persona, la sua onestà, la sua lealtà. Mio padre è andato a lavorare in Germania per un anno e mezzo» Gattuso è diverso da come lo vogliono far passare

CAVALLO «In nessuna squadra hai la garanzia di giocare. Quando un giocatore è in concorrenza con te per una maglia da titolare è normale che non ti piaccia come situazione, come successo la scorsa stagione. Ma per lasciare un club devono succedere diverse cose. Non è facile come vendere un cavallo, che lo metti su un camion e l’affare è fatto. Ho due anni di contratto e questo parla da sé. Sono sempre stato un combattente, mi piacciono le sfide, vediamo cosa Dio ha in serbo per me nella mia vita» Ecco perché Keylor Navas non si muoverà dal Psg

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo