Antonio Conte (Depositphotos)
Sportegolando

Sportegolando

PAZZO «Ho avuti tanti allenatori atipici, sono stati grandi tecnici ma per me il più “pazzo” è stato Maurizio Sarri. Era molto appassionato di tattica, ci ha fatto davvero lavorare tanto 11 contro 0» Kalidou Koulibaly e il suo modo di vivere il calcio

SOFFERENZA «Ho vinto molti trofei. Sì, ho vinto tanto sia da giocatore che da allenatore. Ma devo dire che ho anche perso tanto, tante finali. Tutto questo è stato positivo, perché a volte quando perdi diventi più forte e provi a migliorarti, trasformando la sofferenza in voglia. Il momento che ha cambiato la mia carriera? Come giocatore, il trasferimento dal Lecce alla Juventus. Ho giocato 13 anni lì. Come allenatore, invece, è stata l’esperienza all’Arezzo. Solo dopo quell’avventura sono diventato un vero allenatore» Antonio Conte racconta agli inglesi la sua doppia carriera

SCUSA «Il vero valore del Genoa sono i tifosi e stavo meglio con loro. Comprendo i loro sforzi e il loro dolore e con questo riconosco i sacrifici della squadra ma il vero valore del Genoa lo ribadisco sono i tifosi. La squadra deve essere rinforzata in ogni settore e non voglio coprire di congetture quello che sarà il futuro. Oggi sono colpito ma anche realista: dobbiamo dare delle risposte ai tifosi. Da domani dobbiamo ammettere gli errori e dire che la colpa è la nostra e sono il primo a chiedere scusa» Il presidente del Genoa, Zangrillo sulla retrocessione in B

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo