Sergio Aguero (Depositphotos)
Sportegolando

Sportegolando

SCELTE «Un allenatore che arriva in corsa, scopre tante cose solo quando le vive. Credevo di trovare meno difficoltà, quando abbiamo capito tante cose, con la società abbiamo fatto scelte importanti e coraggiose a gennaio»
Walter Mazzarri a Cagliari è un uomo in missione

PIEDI PER TERRA «Il dramma della Nazionale non è legato ai risultati ma al ricambio generazionale. Siamo un Paese molto vecchio. L’Atalanta come squadra di calcio si è ritagliata il suo spazio nell’ambito internazionale con un progetto tecnico ed economico sostenibile. Piedi per terra, sempre. Aver raggiunto i quarti di finale di Europa League è un risultato straordinario per la squadra e la città. Dimenticarsi da dove siamo partiti, però, significa farsi del male. Non siamo certo gli unici a investire nel Settore giovanile ma sicuramente siamo stati fra i primi a sposare la filosofia dei giovani talenti»
Antonio Percassi, numero uno dell’Atalanta

TRANQUILLO «Devo ammettere che l’altro giorno mi è passata nella mente l’idea di tornare a giocare a calcio. I medici mi hanno detto che devo stare senza attività per 5-6 mesi ma io ho voglia di allenarmi di nuovo. Vorrei giocare in modo tranquillo. Mi ha chiamato anche l’Inter Miami ma ho detto no. Voglio chiamare il medico e parlarci. Sono venuto in Qatar perché mi ha invitato la Fifa. Mi trattano come una leggenda e devo dire che è bello. Quando giochi non ti rendi conto esattamente di quello che fai, ma quando vedi la considerazione che le persone hanno di te…»
Sergio “Kun” Aguero ha dovuto smettere troppo presto

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo