Jorginho (Depositphotos)
Sportegolando

Sportegolando

SOGNO «Il supporto che ho ricevuto da ogni parte del mondo mi ha aiutato ad attraversare questo momento. Il mio obiettivo è giocare il Mondiale in Qatar. È un sogno» Christian Eriksen sta sempre meglio e non si ferma

NOIOSO «Il tecnico più esigente è Luciano Spalletti. Ha un rigore tutto italiano, facevamo un’ora e mezza di video prima delle partite e un’ora e mezza dopo. Per qualcuno era noioso, ma a me piace moltissimo. Spalletti è un tipo appassionato, può picchiarsi in testa, urlare a tutto il mondo, fare gesti a bordo campo perché un calciatore invece di andare avanti va indietro. Anche Ancelotti trasmette passione ma è diverso, non ha lo stesso temperamento. Spalletti certamente è più vicino a uno come Sampaoli» Lucas Digne, prossimo acquisto dell’Inter, rimpiange la A

DIFFERENZIALE «Sono stato al Napoli e ho vissuto una situazione molto simile. Eravamo in lotta con la Juventus e abbiamo lasciato per strada dei punti che non potevamo permetterci di perdere. Si vince anche senza sbagliare mai le sfide alla portata, è il fattore che può fungere da differenziale. Capisco che i big match abbiano un fascino diverso ma tutte le partite sono importanti per raggiungere i nostri obiettivi» Jorginho spiega la filosofia vincente che ha imparato a conoscere da quando è sbarcato al Chelsea

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Sportegolando
LA RUBRICA
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo