Fabio Capello (da YouTube)
Sportegolando

Sportegolando

SCUOLA «I momenti peggiori sono stati all’inizio, quando è avvenuto tutto improvvisamente: venire qui, passare un mese e mezzo in albergo con i ragazzi che avevano già iniziato la scuola. Allo stesso tempo abbiamo cercato di goderci l’esperienza della città, di conoscere un po’ tutto fino a quando non siamo tornati a casa. Questo ha reso tutto migliore. Sono venuto al Psg per vincere la Champions. È un gruppo fantastico che ha facilitato il mio inserimento. Con Neymar ho un’amicizia di lunga data che è andata avanti quando eravamo lontani, mentre con Mbappé all’inizio è stato strano perché non sapevamo se sarebbe rimasto o meno» Leo Messi al Psg, un parto non facile

COLPEVOLE «Avevo suggerito ad Allegri di non tornare. Gli avevo detto che sarebbe stato lui il colpevole di tutto. Ma i giocatori non stanno dando il loro contributo. Si vede e la colpa va all’allenatore. Secondo me non è una situazione semplice da ribaltare. Mourinho invece è adattissimo alla Roma. Con tutto l’ambiente della Roma: radio, giornali. Parliamo di una piazza che si esalta quando le cose vanno bene e si deprime al contrario se vanno male. Ma in questo contesto Mourinho è perfetto. In Italia aver copiato o provato a copiare lo stile di Guardiola per anni ci ha fatto perdere tempo. Ora per fortuna si tende a provare a copiare Gasperini» Fabio Capello giudica così gli allenatori di Serie A

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo