carabinieri
News
In due intercettati in corso Vittorio Emanuele a Torino

A spasso con 7 chili di marijuana nella borsa: ammanettati

“Abbiamo un trasporto eccezionale di droga” dice uno dei corrieri rivolto all’altro. Un cittadino sente tutto e li segnala ai carabinieri

Corrieri della droga nella rete dell’Arma. In due, entrambi italiani, un barista di 22 anni e un disoccupato di 25, sono stati arrestati dai carabinieri in corso Vittorio Emanuele a Torino mentre se ne andavano a zonzo con un grosso quantitativo di “roba” destinata ai loro clienti.

AVEVANO DROGA PER 70MILA EURO
Secondo quanto accertato dai militari, la coppia di pusher aveva stupefacente per un valore, al dettaglio, stimato in oltre 70mila euro. A tradirli sarebbe stata una frase di troppo, pronunciata in strada, mentre camminavano: “abbiamo un trasporto di droga eccezionale” ha ironizzato uno dei due rivolto all’altro.

CITTADINO LI SEGNALA AI CARABINIERI
Un cittadino li ha sentiti ed ha pensato bene di riferire la cosa ad una pattuglia dell’Arma, in quel momento impegnata in zona per un controllo del territorio. Allertati, i carabinieri non hanno perso un attimo di tempo e sono entrati subito in azione intercettando i due sospetti in corso Vittorio Emanuele. I giovani, vistisi scoperti, non ha opposto resistenza ed hanno subito ammesso di aver un grosso quantitativo di marijuana.

SETTE CHILI DI MARIJUANA NELLA BORSA
In una borsa, i carabinieri hanno infatti trovato e sequestrato quasi sette chili di droga sulla cui provenienza sono ora in corso gli accertamenti. La sostanza stupefacente, con ogni probabilità, era destinata al mercato della movida torinese e dunque già pronta per essere piazzata nelle zone del parco del Valentino, Barriera Milano e San Salvario.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo